Città di Solofra: News

More in: News
next
prev
Il diciannovesimo secolo PDF Stampa E-mail

Il diciannovesimo secolo iniziò con un sostanziale svecchiamento delle strutture dell’antico regime ad opera dei napoleonici, ai quali non mancò l’importante apporto di illustri solofrani.

Contro la reazione instaurata dal Congresso di Vienna si riaccese un forte sentimento radicale che si incanalò nella Carboneria.

Successivamente la forte spinta innovativa fece in modo che si costituisse a Solofra come a S. Agata un sostanzioso movimento operaio che portò alla formazione di ben tre società di Mutuo Soccorso per l’assistenza agli operai, che poi si trasformarono in leghe di resistenza per la lotta a sostegno delle rivendicazioni operaie. La più importante di queste fu la Lega dei Pellettieri, la quale fu al centro delle rivendicazioni del 1903, quando fu organizzato uno sciopero di ben dieci giorni, portando alla ribalta nazionale il problema solofrano che divenne oggetto di discussione addirittura in Parlamento.

La già importante realtà operaia beneficiò di un forte incremento grazie alle riforme elettorali di inizio secolo, quando sia Solofra che S. Agata si diedero un governo socialista costituito da personalità di prim’ordine, tanto che un uomo di spicco del socialismo solofrano, Vincenzo Napoli, partecipò alla costituzione del Partito Comunista a Livorno nel 1921.

Durante la seconda guerra mondiale Solofra subì un disastroso bombardamento, il 23 Settembre 1943, che rase al suolo i rioni alti di Sorbo e Balsami uccidendo trecento persone.

Infine nel secondo dopoguerra si verificò un profondo rinnovamento della realtà industriale che beneficiò moltissimo di aiuti economici che lo stato stanziò a favore del Sud. La Cassa del Mezzogiorno infatti consentì a molti operai di trasformarsi in imprenditori i quali ora hanno dato vita ad un polo industriale altamente tecnologico capace di vincere le sfide lanciate dal mondo contemporaneo.

 

Testo a cura dell’Associazione culturale AMT – Arte Musei Territorio

Ricerche effettuate sui testi di M. de Maio (“Alle radici di Solfora” – “Solofra nel Mezzogiorno Angioino-Aragonese” – sito Solofrastorica.it)
 
Ultima modifica: Sabato 01 Dicembre 2018, 13:07 !
| Sitemap | Note Legali | Copyright ©2009 Ass. Turistica Pro Loco Solofra. Tutti i diritti riservati.